Filosofia oggi: pensare, discutere, agire

martedì 13 marzoRoma

Indirizzo

Centro Congressi Frentani

Via dei Frentani 4 - Roma

Come arrivare
Orari
  • 14:30 - 18:00
Interventi in programma

La filosofia come ricerca della conoscenza

Carlo Cellucci

Dalle origini fino all’Ottocento la filosofia è stata una ricerca della conoscenza, sia teorica che pratica. Basti ricordare la definizione della filosofia data da Platone nell’Eutidemo: “La filosofia è acquisizione di conoscenza”. Nel Novecento, invece, le principali correnti filosofiche hanno abbandonato questa concezione della filosofia, con il risultato che – come hanno denunciato numerosi famosi scienziati e anche alcuni filosofi – la filosofia è diventata sempre più culturalmente irrilevante. Perciò oggi è più che mai importante e urgente una didattica della filosofia che richiami, illustri e ribadisca quei caratteri che, fino all’Ottocento, hanno fatto della filosofia un importante motore culturale.

Carlo Cellucci   è professore emerito di filosofia all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Ha insegnato nelle università del Sussex, di Siena e della Calabria. È autore di numerosi volumi, tra cui da ultimo “Rethinking Logic” e “Rethinking Knowledge”.

Usare la Filosofia per sviluppare il pensiero critico e le competenze argomentative

Riccardo Chiaradonna

Co-autore del corso di Filosofia di A. Mondadori Scuola “Filosofia. La ricerca della
conoscenza”

Nella pratica dell’insegnamento si è ormai consolidata l’attenzione allo sviluppo di competenze e abilità che implicano capacità di argomentare in modo corretto, autonomia di giudizio, capacità di difendere in modo convincente una determinata posizione. Forse più che ogni altra disciplina, la filosofia dimostra come una rigida antitesi tra conoscenze e competenze rischi di essere fuorviante: in realtà proprio un insegnamento aggiornato e consapevole dei contenuti filosofici nel loro contesto storico favorisce lo sviluppo di competenze legate al ragionamento, alla comunicazione, al controllo delle argomentazioni.

Riccardo Chiaradonna è professore ordinario di Storia della filosofia antica presso l’università Roma Tre. Ha studiato a Roma, Parigi, Oxford. È autore di articoli e pubblicazioni in Italia e all’estero, principalmente sulle tradizioni platonica e aristotelica. Guarda il booktrailer di “Filosofia - La ricerca della conoscenza”!

La didattica interdisciplinare per le competenze: l’esempio della Filosofia.

Paolo Pecere

Co-autore del corso di Filosofia di A. Mondadori Scuola “Filosofia. La ricerca della conoscenza”

La didattica per competenze è per sua natura interdisciplinare. E la Filosofia è la disciplina che forse più di tutte le altre è al centro di una rete di rapporti interdisciplinari: infatti, è impossibile insegnarla e studiarla isolandola dalle scienze, dall’arte, dalla religione, dalla politica, dalla storia. Quali gli strumenti per una didattica integrata che permettono di aprire i collegamenti interdisciplinari?

Paolo Pecere insegna Storia della filosofia all’università di Cassino ed è docente nel dottorato in Filosofia di Roma Tre-Tor Vergata. Si occupa di filosofia moderna e contemporanea. Scrive di filosofia, letteratura e cinema su giornali, riviste e blog, tra cui “Internazionale”, “Il Tascabile - Treccani”, “minimaetmoralia”, e ha collaborato con RAI-Filosofia. Guarda il booktrailer di “Filosofia - La ricerca della conoscenza”!

Il Debate come palestra delle competenze

Alessandro Montrasio

Da qualche tempo anche nella scuola italiana si sta diffondendo la pratica del Debate, cioè del dibattito strutturato in diverse fasi, in cui due classi - o due gruppi all'interno della stessa classe - si confrontano intorno a un tema stabilito in precedenza, con una giuria che sceglie la squadra vincitrice sulla base delle competenze linguistiche e argomentative messe in campo.

Alessandro Montrasio è docente di liceo e consulente editoriale per diversi manuali di Storia e Filosofia. Da anni applica nelle scuole di Milano la metodologia del Debate.

Oltre l’aula. La proposta pedagogica del service learning

Simone Consegnati

Il Service Learning (o Apprendimento-Servizio) è una proposta pedagogica molto diffusa nelle scuole e nelle università degli Stati Uniti e dell’America latina, che da qualche tempo sta incontrando un grande favore anche in Europa. Il Service Learning favorisce lo sviluppo delle competenze, disciplinari e trasversali, mentre le mette alla prova di problemi reali, che hanno un forte significato sociale.

Simone Consegnati è coordinatore della Scuola di Alta Formazione “Educare all’Incontro e alla Solidarietà”, dell’università Lumsa, esperto di Service Learning e di inclusione scolastica.

Mondadori Education è ente formatore accreditato dal MIUR per la formazione del personale docente (DM 170 - 21/03/2016).
Garantisce un attestato di frequenza al seminario di aggiornamento valido ai fini dell’esonero dal servizio, secondo la normativa vigente.